Sposa con fedi
Gli sposi Preparativi

Come scegliere le fedi nuziali

Tutto quello che dovete sapere sulle fedi nuziali

Per tutte le coppie di futuri sposi arriva il momento di recarsi in gioielleria e scegliere le fedi nuziali. Molti lo descrivono come un momento emozionante, sopratutto l’istante in cui si provano gli anelli e si osserva per la prima volta se stessi e il proprio partner con la fede al dito, sognando il giorno in cui avverrà lo scambio degli anelli, simbolo dell’unione tra i due sposi per tutta la vita.
Personalmente non posso che essere d’accordo. Per me la scelta delle fedi è stato uno dei momenti più emozionanti della preparazione del matrimonio.
Ma quali sono tutte le cose importanti da sapere sulle fedi nuziali? Non vi resta che proseguire nella lettura per scoprirlo.

Sposi con fedi nuziali

Dove si indossano le fedi nuziali

Gli anelli si portano nell’anulare della mano sinistra. Siete curiosi di saperne il motivo?
L’usanza di indossare la fede nuziale nell’anulare sinistro deriva da un’antica credenza: si dice che in questo dito sia presente una piccola arteria, chiamata “vena amoris” che , risalendo il braccio, arriva direttamente al cuore. L’anello avrebbe quindi il ruolo di guida dei sentimenti fino al cuore.
Inoltre, una leggenda cinese racconta che ogni dito della mano rappresenta le persone che fanno parte della nostra vita. Il pollice i genitori, l’indice i fratelli, il medio noi stessi, l’anulare il proprio partner e il mignolo i figli. Potrebbe derivare anche da questa leggenda, quindi, l’usanza di indossare le fedi nell’anulare.
Ma non è così ovunque, e non dipende dalla religione. In Ungheria, Spagna e America Latina e in tanti altri paesi la fede nuziale viene indossata nella mano destra. In passato in Inghilterra la fede veniva indossata nel pollice. Alcuni paesi prevedono che la fede si indossi in mani diversi: la sposa nella sinistra e lo sposo nella destra. Infine, in India le fedi possono addirittura essere indossate sulle dita dei piedi.

Fedi nuziali classiche

Modelli e materiali classici

Per quanto riguarda il materiale degli anelli la scelta dell’oro è una tradizione cristiana, poiché da sempre rappresenta l’eternità. La scelta più classica è l’oro giallo, ma è sempre più comune vedere anche anelli in oro bianco o oro rosa. Un’alternativa rispetto al classico oro è il platino.
Esistono diversi modelli di fedi tradizionali.

  • la fede classica: è lievemente smussata e internamente è piatta. L’altezza dell’anello è solitamente di 3/4 mm. 
  • la francesina: è più sottile e leggera rispetto alla fede classica e caratterizzata da una bombatura esterna già pronunciata.
  • la fede mantovana: è un modello ormai caduto un po’ in disuso, caratterizzato da un’altezza maggiore rispetto alla fede classica. È meno bombata e più pesante (e di conseguenza più costosa) rispetto alle altre.
  • la fede piatta: anche questo modello è più alto rispetto alla fede classica ma, a differenza della mantovana, la bombatura esterna è del tutto assente.
  • la fede comoda: è realizzata con una doppia bombatura, sia esterna che interma, caratteristica che la rende più comoda al dito e al quale deve il suo nome.
Fedi nuziali con brillante

Modelli di fedi particolari

La fede può anche essere impreziosita, solitamente dalla sposa, con uno o più brillanti. In alternativa esistono alcuni modelli più particolari di anelli, da prendere in considerazione dalle coppie che sono alla ricerca di qualcosa di originale. Per esempio di può scegliere una fede completamente rivestita di diamanti, oppure una fede intrecciata composta da due anelli sottili incastrati tra loro.
Un’altra scelta insolita e molto personale può essere quella della fede sarda, caratterizzata dalla superficie in oro completamente lavorata.
Infine, è possibile rivolgersi a gioiellerie specializzate che realizzano fedi del tutto personalizzate per dare agli sposi la possibilità di scegliere un anello che li rappresenti appieno. Per esempio è possibile incidere sulla superficie l’impronta digitale del coniuge.

Cosa incidere sulle fedi nuziali

All’interno degli anelli, solitamente, si aggiunge un’incisione. La scelta più classica è la data del matrimonio e il nome degli sposi, o solo il nome dell’altro, pratica che risale a fine ‘700.
Se invece state valutando un’incisione più originale potete valutare una frase che vi rappresenta e vi racconta: il titolo di una canzone o una citazione da un libro.
Tenete però conto dello spazio ridotto a disposizione per l’incisione, che dipende dal diametro dell’anello più piccolo, solitamente quello della sposa. Per essere sicuri che lo spazio sia sufficiente chiedete conferma al vostro gioielliere di fiducia.

Fedi nuziali sul buquet

Quando acquistare le fedi

Le fedi classiche, realizzate solo in oro, non impiegano più di qualche settimana dal momento dell’ordine per arrivare. Tenete conto di un paio di settimane extra per permettere all’orafo di fare l’incisione. Sarà quindi sufficiente ordinare le fedi un paio di mesi prima del matrimonio.
In caso di fedi particolari o realizzate su misura, invece, sarà necessario ordinarle con più largo anticipo.
Una piccola tips da tenere a mente è quella di prendere la misura delle fedi in estate. Infatti col caldo spesso le mani si gonfiano e scegliendola in inverno si rischia di prenderla troppo stretta.

Quanto costano le fedi

Il costo delle fedi classiche, realizzate completamente in oro, dipende da due fattori: il prezzo dell’oro al momento dell’acquisto e il peso in grammi dell’anello a seconda del diametro. 
Una coppia di fedi classiche o francesine si aggira intorno ai 500 euro. La mantovana, essendo più pesante, ha un costo superiore. Anche il prezzo della fede comoda è leggermente più alto. L’aggiunta di pietre preziose o lavorazioni personalizzate farà ovviamente salire il prezzo.
Spesso le fedi vengono regalate agli sposi dai testimoni e portate all’altare, su un apposito cuscino, dagli stessi testimoni o da un paggetto o una damigella. 

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *