Come organizzare un matrimonio
Preparativi

Come organizzare un matrimonio

Consigli pratici per partire a pianificare le nozze

Vi state per sposare e non sapete da dove partire per organizzare il grande giorno?
Vi chiedete come sia possibile organizzare un matrimonio senza aiuti?
Siete nel posto giusto: ecco alcuni consigli pratici per aiutarvi a destreggiarti nel meraviglioso mondo dei matrimoni.

Organizzare il matrimonio dei tuoi sogni

Il primo passo da fare per organizzare un matrimonio può sembrare scontato, ma non lo è: come immaginate il giorno del matrimonio? C’è qualcosa che avete sempre desiderato?
È fondamentale che nella vostra mente il giorno delle nozze cominci già a delinearsi, vi aiuterà a prendere alcune decisioni importanti in maniera più semplice e rapida.
Annotate tutto quello che vi viene in mente, fate qualche schizzo e cercate immagini ispirazionali su Pinterest o Instagram: queste idee saranno la base su cui costruire tutto l’evento.

Matrimonio dei sogni

La scelta della data

Ci sono diversi fattori che possono influire sulla scelta. In primo luogo quelle dettate dal cuore. Avete un giorno preciso in cui volete celebrare le nozze? Un numero fortunato, un anniversario o la data di un evento speciale?
Altrimenti farà da padrone la stagionalità: sognate un matrimonio in piena estate? Oppure preferite una cerimonia invernale, magari con l’atmosfera natalizia di dicembre? Anche le vie di mezzo come maggio o ottobre sono ottime alternative.

Sarà poi necessario stabilire in anticipo se la data sarà definitiva o modificabile in base alla disponibilità dei fornitori. Sarà la data ad adattarsi alle disponibilità o le disponibilità alla data? Se non avete una “data del cuore” il consiglio è quello di avere sempre un paio di alternative.

L’ultimo fattore da tenere in considerazione è il viaggio di nozze. Se avete già in mente il luogo dove volete trascorrere la luna di miele e avere il desiderio partire subito dopo il matrimonio sarà necessario scegliere un periodo in linea con la stagionalità della destinazione.

Scelta della data del matrimonio

La lista degli invitati

Il prossimo passo da fare per organizzare un matrimonio è quello di stilare la lista degli invitati, anche se approssimativa.
Non dovrà essere definitiva al 100% ma servirà per rendersi conto del numero di persone che volete con voi nel grande giorno e sarà utile durante gli appuntamenti con i fornitori.
Il consiglio è quello di dividere per categorie gli invitati, per visualizzarli meglio (qui puoi scaricare gratuitamente il mio planner per aiutarti compilazione della lista). Scrivete prima tutte le persone non trattabili, che sicuramente faranno parte della lista definitiva, poi quelle per cui siete ancora indecisi
Non escludete nessuno a priori. Prendetevi qualche giorno e e vi verranno in mentre sempre nuove persone da considerare.
A questo punto datevi un numero massimo di invitati e decidete chi tenere e chi escludere.

Una volta stilata la lista semi-definitiva analizzatela per capire a grandi linee quali possono essere le esigenze degli invitati. Qualcuno viene da lontano e sarà necessario trovare loro una sistemazione? Saranno presenti molti bambini? Qual è l’età media degli ospiti? 
Il numero di invitati è fondamentale anche per definire il budget delle nozze, che sarà il nostro prossimo step.

Lista degli invitati

Il budget delle nozze

I soldi sono spesso il tasto dolente. Spesso si inizia a sognare in grande, ma quando si inizia realmente ad organizzare il matrimonio si torna con i piedi per terra rendendosi conto che non tutto può essere realizzato. Per questo è necessario prefissarsi fin dall’inizio un budget di spesa che non vogliamo superare, in modo tale da prendere delle decisioni ponderate.
Ma come fare a rendersi conto di quanto si spende per un matrimonio?

Ecco alcune dritte per aiutarti a calcolare in modo abbastanza preciso quando potrai spendere.
Solitamente location e catering incidono per il 50% del totale.
l catering hanno un costo a persona, che diminuisce all’aumentare degli invitati: ecco perché è importante fare subito la lista degli invitati.
Le altre spese sono più malleabili in base alla cifra che avete intenzione di spendere.
Tutto dipende dalle vostre esigenze e dai vostri desideri. Se immaginate decorazioni floreali imponenti e fuochi artificiali spettacolari non potete pensare di cavarvela con poco.
Riprendete in mano le annotazioni fatte all’inizio, individuate le idee più costose e partite da quelle per definire una cifra realistica che servirà come linea guida.

Organizzazione matrimonio

I tempi per pianificare il matrimonio

A questo punto è necessario capire l’ordine con cui gestire i prossimi passi, per non correre il rischio di considerare tutto urgente allo stesso modo. È fondamentale stabilire un criterio per assegnare ad ogni azione un livello priorità, capendo cosa fare prima e cosa lasciare ad un secondo momento.
Vi consiglio di leggere la mia lista delle 50 cose da fare per organizzare un matrimonio passo dopo passo ed assegnare ad ogni punto un livello di urgenza. Tenete dell’importanza che quel servizio ha per voi e del tempo necessario per lo svolgimento del lavoro. Tenete poi conto dell’anticipo necessario per la prenotazione di alcuni servizi o fornitori. Alcune location vengono prenotate con largo anticipo e i fotografi molto gettonati hanno liste d’attesa molto lunghe, solo per farti qualche esempio.

Il web è pieno di calendari e liste che indicano le tempistiche da seguire per la preparazione del matrimonio (un anno prima, 6 mesi prima, una settimana prima…) ma la verità è che i tempi dipendono da tantissimi fattori e che ogni coppia deve creare la propria lista delle priorità individuando un criterio personale.
Quando l’ordine di importanza dei prossimi passi ti sarà chiaro sarà molto più facile tenere tutto sotto controllo e non lasciare indietro niente.

Allestimento matrimonio

Le priorità nella preparazione delle nozze

Quale servizio è fondamentale per te? Cosa invece puoi lasciare in secondo piano?
Abbiamo stabilito un budget e dato un ordine di priorità alle prossime azioni.
È arrivato il momento di capire quali sono le cose su cui vogliamo puntare nel grande giorno. Sarà inevitabile fare delle scelte e dedicare maggiore attenzione e budget ad alcune cose a cui non vogliamo rinunciare.
Anche in questo caso una ricerca di immagini ispirazionali può aiutarci ad individuare quali sono gli elementi irrinunciabili con i quali vogliamo stupire i nostri ospiti.
C’è chi preferisce puntare tutto sull’abito, chi sull’allestimento della location, chi desidera centrotavola spettacolari o una torta scenografica. Hai qualche sogno nel cassetto che hai sempre voluto realizzare?

Festa di nozze

Lo stile dell’evento

Può sembrare superfluo ma definire lo stile del matrimonio lo trasforma completamente, rendendolo curato, coerente e ben strutturato. Anche in questo caso la prima cosa da fare è buttare giù le proprie idee: colori, immagini, forme. In secondo luogo è il momento di tirare fuori le immagini ispirazionali iniziali per individuare in che mood rientrano i propri gusti.
Lo stile del vostro matrimonio deve parlare di voi, essere qualcosa che vi accomuna e che abbia significato per entrambi. Tutte le scelte che faremo successivamente verranno prese di conseguenza. Alcune decisioni saranno molto più semplici da prendere e l’evento sarà costruito su misura per voi, rispecchiandovi completamente.

Ma quale stile scegliere?
Se pensate di organizzare un matrimonio a tema vi consiglio la lettura dell’articolo “20 temi per il matrimonio” e in questo caso lo stile verrà dettato dal tema scelto.
Altrimenti ti suggerisco l’articolo “gli stili più in voga per il matrimonio” con una panoramica sui più gettonati.

Allestimento tavolo di matrimonio

La cerimonia

Il prossimo passo è la definizione del tipo di cerimonia: sarà un rito civile o religioso?
Nel primo caso è necessario stabilire se il rito verrà celebrato nella stessa location del ricevimento oppure in un luogo differente, come il Comune della propria città.
Se sceglierete invece il rito religioso sarà il momento di individuare la Chiesa, tenendo conto nel numero di invitati.
Se cerchi approfondimenti sulla documentazione necessaria per la celebrazione del matrimonio civile o religioso ti consiglio la lettura di questo articolo.

Sposi che escono dalla Chiesa dopo la cerimonia nozze

La location e il catering

Esistono diverse tipologie di location adatte per un ricevimento di nozze.
Tra le più gettonate sicuramente le ville o castelli, solitamente eleganti e ricercate, oppure sale ricevimento, ristoranti o agriturismi.
La mia raccomandazione è quella di prevedere sempre anche il piano B: la location ha una buona soluzione anche in caso di pioggia?
Ricordate di prenotare con largo anticipo la vostra location perché alcune hanno liste d’attesa di più di un anno!
Una volta individuata la location più adatta voi dovrete capire se questa dispone di un suo catering esclusivo o di fiducia oppure se sarà necessario affidarsi a qualcuno di esterno.

Location per ricevimento di nozze

Gli altri fornitori per l’organizzazione delle nozze

Dopo aver prenotato location e catering è il momento di individuare gli altri fornitori che prenderanno parte al grande giorno: per non dimenticare niente leggi l’articolo che racconta cosa fare passo dopo passo.

Sposa con bouquet

La scelta dei testimoni

Ultima ma non per importanza la scelta delle persone che vi accompagneranno durante il percorso che porterà al vostro giorno più bello: i testimoni. Sarà una scelta da prendere con cura perché saranno le persone che avremo accanto a noi durante tutta la celebrazione. Generalmente vengono quindi scelte persone per noi speciali, con un ruolo chiave nella nostra vita, che saranno garanti morali e legali della vostra unione.
Sia per il matrimonio civile che per quello religioso il numero richiesto è due, uno per lo sposo e uno per la sposa ma è possibile avere fino a quattro testimoni a testa.
Tra i testimoni bisognerà poi scegliere a chi affidare le fedi da portare il giorno delle nozze.
Oltre ai testimoni è sempre più prassi anche in Italia scegliere anche le damigelle, una tradizione importata dall’America.

Damigelle della sposa

Potrebbe piacerti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *